WebSeo
Non è necessario leggere numeri o interpretare grafici complicati per comprendere quanto il...
WebSeo
2020-03-27 12:30:13
WebSeo logo

Blog

Da Intesa Sanpaolo 15 miliardi per le imprese contro il coronavirus

Proteggere il Made in Italy prima di tutto

Non è necessario leggere numeri o interpretare grafici complicati per comprendere quanto il coronavirus COVID-19 stia flagellando l’economia mondiale. Intesa Sanpaolo decide quindi di fare la propria parte, e stanzia un capitale di 15 miliardi a sostegno delle imprese. La somma sarà ripartita in 5 miliardi di plafond per linee di credito addizionali rispetto a quelle già esistenti, mentre 10 miliardi saranno impiegati per i pagamenti urgenti, e saranno disponibili solo per i clienti di Intesa Sanpaolo.

L’istituto di credito intende sostenere prima di tutto le realtà di piccole e medie dimensioni, quelle che accuseranno maggiormente il colpo causato dalla pandemia. Intesa Sanpaolo ha rilasciato una dichiarazione in cui spiega le finalità dell’iniziativa, esprimendo il desiderio di andare incontro a chi vedrà un crollo nei propri fatturati. Il denaro dovrebbe aiutare a sostenere le imprese, con lo finalità di evitare una possibile ondata di licenziamenti, e tutelare quindi l’occupazione.

Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo, ha dichiarato:
“Il nostro obiettivo è salvaguardare il valore del Made in Italy, l’eccellenza delle filiere produttive, la forza del nostro export. Siamo convinti che le capacità e la resilienza degli imprenditori italiani consentiranno al nostro sistema produttivo di recuperare rapidamente terreno e di riposizionarsi in maniera vincente nello scenario che emergerà dalla crisi. In questa fase di estrema emergenza abbiamo il dovere di impegnare ogni risorsa, per dare il massimo sostegno alle imprese italiane e consentire loro, superate le difficoltà contingenti, di ripartire il prima possibile.”

Per il momento lo scenario non appare esattamente roseo. A parte pochissime eccezioni infatti, un enorme numero di imprese in tutto il mondo si ritrova costretto a reinventarsi, non potendo prevedere quanto a lungo l’emergenza coronavirus potrà protrarsi. L’intervento di istituti di credito quali Intesa Sanpaolo potrà aiutare a mitigare un danno comunque sostanziale, congiuntamente al supporto del governo che oggi non può certo restare a guardare. La tutela dei posti di lavoro e il rilancio dell’economia saranno le sfide più impegnative dei prossimi mesi, dopo l’enorme costo umano che purtroppo stiamo tutti pagando.

ARTICOLI CORRELATI