WebSeo
Se ne parla ormai da qualche giorno, ed è finalmente arrivata la conferma ufficiale. L’emergenza...
WebSeo
2020-03-17 10:55:34
WebSeo logo

Blog

Sospensione mutui per coronavirus, anche per lavoratori autonomi

  • photo

Varate misure d'emergenza

Se ne parla ormai da qualche giorno, ed è finalmente arrivata la conferma ufficiale. L’emergenza coronavirus ha portato il governo ad intervenire sulla questione mutui. Un gran numero di cittadini potrà quindi interrompere il pagamento del mutuo per un massimo di 18 mesi. Avranno diritto alla sospensione tutti i lavoratori dipendenti coinvolti dalla crisi, ovvero quelli messi in cassa integrazione o chi subirà riduzioni sensibili negli orari di lavoro e nello stipendio.

Potranno richiedere una sospensione anche i lavoratori autonomi, a patto che siano stati danneggiati in modo evidente dalla presenza della pandemia. Nello specifico, il richiedente autonomo dovrà aver subito un calo nel fatturato pari o superiore al 33% in un trimestre successivo al 21 Febbraio 2020, rispetto all’ultimo trimestre del 2019. Il calo potrà essere avvenuto anche a causa della chiusura dell’attività o della riduzione del personale.
 
Il governo ha anche stanziato 200 milioni di euro per chi si trova in forti ristrettezze economiche a causa del coronavirus. Vi avranno accesso i lavoratori - siano essi dipendenti o autonomi - che nel 2019 avevano dichiarato un reddito particolarmente basso, inferiore ai 10.000 euro. Per avere accesso al supporto da parte dello Stato vi invitiamo a contattare il vostro commercialista.

Novità anche sul reddito di cittadinanza, che continuerà a venire erogato ma, per due mesi, i cittadini non saranno tenuti a rispettare le cosiddette condizionalità. Ciò significa che non saranno obbligati né ad accettare le proposte di lavoro ricevute, né a recarsi nei Centri per l’impiego.
Il governo sta cercando di fare il possibile per arginare le enormi difficoltà a cui stiamo andando incontro. Il costo in vite umane nel nostro Paese è già stato elevatissimo, e si spera che almeno dal punto di vista economico si possa essere un minimo tutelati. Nel frattempo, il mercato del credito al consumo cerca di fronteggiare la crisi proponendo tassi di interesse estremamente bassi, cercando di accaparrarsi possibili clienti.

Se siete interessati a sfruttare le condizioni più vantaggiose di questo particolare momento per ricevere un prestito personale vi invitiamo a richiedere un preventivo gratuito su cifonline.

ARTICOLI CORRELATI