WebSeo
Continua il trend visto negli ultimi mesi per quanto riguarda il credito al consumo, con un...
WebSeo
2020-03-20 09:49:34
WebSeo logo

Blog

Banca d’Italia rilascia i dati di Gennaio: prestiti in aumento per i privati

  • photo

Il 2020 continua un trend discendente

Continua il trend visto negli ultimi mesi per quanto riguarda il credito al consumo, con un ulteriore incremento dei prestiti ai privati. I dati più recenti si riferiscono a Gennaio 2020, e sono stati da poco rilasciati dalla Banca d’Italia all’interno del rapporto Banche e Moneta.
Se a Novembre e Dicembre 2019 si riscontrava un incremento dello 0.1% sui prestiti a privati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a Gennaio 2020 c’è stata invece una crescita dello 0,6%. Più in dettaglio, i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,5%, lo stesso valore registrato a Dicembre. In calo invece le erogazioni per le società non finanziarie, ovvero un -1%, contro un -1,9% registrato a Dicembre e un -2% di Novembre 2019.

Dopo la piccola crescita sul finire del 2019, i tassi di interesse hanno ripreso la propria discesa, tornando sui valori visti a Novembre. Secondo i rilevamenti della Banca d’Italia, i tassi di interesse per l’acquisto delle abitazioni si trovano attualmente su un 1,76%, contro l’1,78% di Dicembre. 
Parlando invece di prestiti a società non finanziarie, i tassi d’interesse a Gennaio 2020 sono stati in media dell’1,18%. È quindi un ulteriore calo, considerato l’1,37% visto a Dicembre 2019. Il rapporto della Banca d’Italia si conclude con le medie dei tassi su prestiti superiori o inferiori a 1 milione di euro. Nel primo caso abbiamo una media dello 0,77%, mentre nel secondo dell’1,87%

I dati riportati dal nuovo rapporto non possono tenere conto dell’emergenza coronavirus, che avrà determinato modifiche sostanziali all’intero scenario. Ci aspettiamo che anche il mese di Febbraio sia in linea con le previsioni, dato che l’epidemia ha iniziato la propria diffusione nel nostro continente solo sul finire del mese.

I tassi di interesse attuali continuano comunque a risultare particolarmente bassi sia per prestiti personali che per un gran numero di soluzioni ad appannaggio di lavoratori e pensionati. Se siete interessati a un prestito o desiderate ulteriori informazioni potete richiedere un preventivo gratuito su CIF Online.

ARTICOLI CORRELATI