WebSeo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è la tipologia di prestito più utilizzata...
WebSeo
2020-02-28 10:06:54
WebSeo logo

Blog

Cessione del quinto in caso di licenziamento: ecco cosa succede

  • photo

Risposte anche sul TFR

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è la tipologia di prestito più utilizzata in Italia. I dipendenti - pubblici o privati che siano - possono accedere al capitale facendone richiesta ad un mediatore finanziario, e presentando la documentazione che attesti il proprio rapporto di lavoro. A quel punto, il datore di lavoro riceve la richiesta e, nella stragrande maggioranza dei casi, è tenuto ad accettarla. Ogni mese dovrà quindi devolvere il 20% dello stipendio a chi ha erogato il prestito. Il pagamento del quinto dello stipendio continuerà finché non si salderà il debito più gli interessi maturati.

Nel caso in cui si perdesse il lavoro per licenziamento (la motivazione è irrilevante), la finanziaria viene assistita da un’assicurazione. Questa verrà stipulata prima dell’approvazione per la cessione del quinto, e garantirà in caso appunto di licenziamento o di decesso del lavoratore. E’ quindi la compagnia assicurativa a pagare la finanziaria. Va da sé che se il lavoratore avesse ottenuto una cessione del quinto sapendo già che sarebbe stato licenziato andrà incontro a querela per insolvenza fraudolenta.

Nel caso di licenziamento alcune assicurazioni prevedono che il pagamento del debito restante possa essere tratto dal TFR (Trattamento di Fine Rapporto). In questo caso però, la compagnia assicurativa non avrà i limiti standard della cessione del quinto e potrà accedere all’intera somma del TFR, in accordo con quanto ancora resti da saldare. 

Se dopo l’utilizzo del TFR permanesse ancora un debito, l’assicurazione sarà tenuta a ripagarlo a sue spese. In seguito potrà rivalersi sull’ex dipendente per recuperare il denaro e, nel caso in cui questi non avesse un reddito, procederà con qualche tipo di pignoramento. Se poi il licenziato fosse anche nullatenente, la compagnia non potrà fare molto altro in termini pratici, limitandosi a inviare qualche sollecito.
Naturalmente nel caso in cui il licenziato trovi un altro lavoro, la cessione del quinto verrà semplicemente spostata dal vecchio al nuovo datore.

Se desiderate ulteriori informazioni per una cessione del quinto dello stipendio o della pensione potete contattarci sul sito cifonline e richiedere un preventivo gratuito a questo indirizzo.

ARTICOLI CORRELATI