WebSeo
La sensibilità verso le questioni ambientali porta con sé tutta una serie di agevolazioni e...
WebSeo
2019-11-05 12:46:21
WebSeo logo

Blog

Prestiti Green per ristrutturare casa e comprare immobili

  • photo

Pensare in modo eco

La sensibilità verso le questioni ambientali porta con sé tutta una serie di agevolazioni e vantaggi per chi intenda dare una mano al pianeta. I cosiddetti Prestiti Green sono una novità un po’ per tutte le banche, che propongono le proprie soluzioni cercando anche di diversificare l’offerta rispetto ai competitor. Il nocciolo della questione è comunque uno: i prestiti green sono pensati per chi voglia fare la propria parte nella difesa dell’ambiente. Il fine dovrà essere quindi consumare meno energia, o inquinare meno, o comunque ridurre l’impatto ambientale del nostro quotidiano.

E’ chiaro, di conseguenza, che si sta parlando di una tipologia di prestito finalizzato. Ciò significa che sarà necessario fornire tutta la documentazione richiesta dall’istituto bancario, che sarà analizzata e valutata per offrire un riscontro nel più breve tempo possibile.

Le possibili applicazioni dei prestiti green sono numerose: si va dalla ristrutturazione dell’abitazione per migliorare la classe energetica, alla realizzazione di impianti basati su energia rinnovabile (sia fotovoltaico che geotermico), all’acquisto di una vettura elettrica o di un immobile con classe energetica A, alla costruzione di immobili utilizzando tecniche di bioedilizia. Tutto purché il risultato sia in qualche modo verde, o comunque indirizzato verso l’ecologia.

Come accennavamo, ciascuna banca tende ad offrire più soluzioni in termini di prestiti green. Di conseguenza, se siete interessati vi consigliamo di informarvi prima di tutto sui piani della vostra banca e, possibilmente, compararli con quelli degli altri istituti bancari, in maniera tale da trovare i più convenienti per le vostre esigenze.

Ad ogni modo, tra i vantaggi dei prestiti green ci sono alcuni elementi chiave da tenere sempre in considerazione: non ci sono spese per l’istruttoria, le rate sono personalizzabili, dovrebbero offrire la possibilità di essere gestiti online e garantire la firma digitale. Elemento più interessante però è forse il fatto che i prestiti green coprano il 100% della spesa preventivata, per finanziamenti che vanno da 2.500 a 100.000 euro.
Anche i tassi di interesse sono stuzzicanti, con valori inferiori al 5% se la finalità è l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione di una nuova abitazione, con uno spread quasi sempre più basso rispetto a quello dei mutui.

I prestiti green rappresentano uno strumento utilissimo per tutti, e possono essere richiesti sia dalle aziende che da privati cittadini. Il tipo di lavoro svolto non è rilevante, chiunque può fare richiesta per un prestito green, dai dipendenti statali ai privati, dai liberi professionisti a finire con i pensionati.

ARTICOLI CORRELATI