WebSeo
La nota catena Tecnocasa ha condotto un’interessante indagine di mercato sulla categoria giovani,...
WebSeo
2019-10-23 09:45:02
WebSeo logo

Blog

Sempre più italiani comprano casa, tra mutui e prestiti convenienti

  • photo

Lo afferma un'indagine di mercato

La nota catena Tecnocasa ha condotto un’interessante indagine di mercato sulla categoria giovani, ovvero quei cittadini italiani di età inferiore ai 44 anni. L’obiettivo era comprendere i trend del mercato, per capire quali rapporti esistano tra chi acquista una casa e chi invece opta per l’affitto.

Secondo la ricerca, in media i prezzi degli immobili sono crollati di circa il 10% negli ultimi 5 anni. Di contro le condizioni dei mutui sono migliorate, invogliando tante persone ad acquistare in particolare una prima casa.

Basandosi sui dati emersi dal Gruppo Studi Tecnocasa il 71,5% dei giovani ha comprato casa, contro un 28,5% che ha invece optato per l’affitto. Se poi andiamo ad analizzare i dati riguardanti nello specifico le grandi città, la percentuale di consumatori che ha acquistato casa scende al 67,7%.

Il trend è quindi in crescita rispetto a cinque anni fa, con una più ampia percentuale di italiani in grado di fare il grande passo acquistando una prima abitazione. Proprio l’acquisto dell’abitazione è il motivo principale per cui i giovani decidono di comprare un immobile.

Interessante inoltre notare come sia cambiata, negli anni, la scelta. Se fino a poco tempo fa si dava più spazio a monolocali e bilocali, oggi vediamo una crescita importante per trilocali e quadrivani, soluzioni indipendenti e semi indipendenti. A rimetterci sono proprio le abitazioni più piccole, che vedono una riduzione delle proprie percentuali.

I giovani approfittano insomma di una più conveniente situazione di mercato, sia in termini di prezzi che di condizioni di mutui. Come visto in un precedente articolo, anche i prestiti sono una risorsa interessante agli occhi del consumatore moderno, oggi più informato che mai e in grado di sfruttare le occasioni più ghiotte.

Interessante anche la situazione affitti, che vengono utilizzati prevalentemente per le soluzioni abitative. Tra chi sceglie di prendere un locale in affitto, il 67,3% lo fa appunto per utilizzarlo come abitazione, il 29,1% per motivi di lavoro e solo il 3,6% per ragioni legate allo studio. Ovviamente spostandosi nelle grandi città il numero di studenti e atenei incrementa in modo significativo, motivo per cui la percentuale passa in questo caso al 6,9%.

ARTICOLI CORRELATI